Teatro


Teatro La Fenice – Venezia
Madama Butterfly
Date: dal 10 al 22 settembre 2022
Opera prediletta tra tutte da Puccini, questo dramma psicologico scandaglia l’interiorità della giovane protagonista ed esalta l’intensa poesia delle piccole cose. L’allestimento scenico dell’opera, affidato all’artista giapponese Mariko Mori, è stato evento speciale della 55° Esposizione Internazionale d’Arte della Biennale di Venezia. La première di sabato 10 settembre 2022 è dedicata alla memoria di Renata Tebaldi, nell’ambito delle manifestazioni per le celebrazioni del centenario della nascita, in collaborazione con la Fondazione Renata Tebaldi.

 

Teatro Filarmonico – Verona
La Gioconda
Date: dal 23 al 30 ottobre 2022
Capolavoro di Amilcare Ponchielli, titolo anche areniano in cui ha fatto il suo trionfale esordio internazionale l’allora sconosciuta Maria Callas. Si tratta della prima volta al Teatro Filarmonico per il grande e intenso melodramma del Cremonese, su versi del vulcanico Arrigo Boito, che va in scena in un nuovo allestimento coprodotto dalla Fondazione Arena insieme a OperaLombardia e al Teatro Sloveno di Maribor, curato da Filippo Tonon nella regia, nelle scene e nei costumi realizzati insieme a Carla Galleri.

 

Teatro Comunale – Bologna
Lohengrin
Date: dal 13 al 20 novembre 2022
L’opera romantica “Lohengrin”, rappresentata nel 1871 in prima italiana al Teatro Comunale di Bologna, è il primo fulminante contatto del paese del melodramma con la drammaturgia e la musica di Richard Wagner. Nell’opera, considerata l’ultimo dei lavori giovanili di Wagner e ispirata al poema epico tedesco “Parzival” di Wolfram von Eschenbach, la vicenda corre su due binari paralleli, il mito e la storia, e la musica riflette questa duplicità: le sonorità vitree dell’avvio, la malinconia del canto di Lohengrin, l’evocazione della terra lontana inaccessibile del Montsalvat dove viene custodito il calice del Santo Graal, si fondono con i richiami diretti ad una precisa epoca storica.

 

Teatro Regio – Torino
Don Giovanni
Date: dal 18 al 26 novembre 2022
Mito immortale del seduttore per antonomasia, Don Giovanni è molto più di un personaggio: è l’incarnazione del desiderio infinito. Attorno a lui ruotano come in un vortice tutti i personaggi, attorno a lui risuonano alcune delle musiche più belle e potenti che siano mai state scritte. Il maestro Riccardo Muti dirigerà per cinque recite “Don Giovanni” di Wolfgang Amadeus Mozart in un nuovo allestimento del Teatro Regio Torino in coproduzione con il Teatro Massimo di Palermo firmato da Chiara Muti con le scene di Leila Fteita, i costumi di Massimo Cantini Parrini e le luci di Vincent Longuemare.