Rubrica Mostre


Brescia – Palazzo Martinengo
I Macchiaioli
Fino al 9 giugno 2024
Articolata in dieci sezioni, la retrospettiva bresciana racconta l’entusiasmante avventura di questi pittori progressisti che, desiderosi di prendere le distanze dall’istituzione accademica nella quale si erano formati sotto l’influenza di importanti maestri del Romanticismo come Hayez e Bezzuoli, giunsero in breve tempo a scrivere una delle pagine più poetiche della storia dell’arte non solo italiana, ma anche europea. La mostra raccoglie le opere “chiave” di questo percorso allo scopo di raccontare i diversi momenti della ricerca dei Macchiaioli, i luoghi a loro famigliari: il Caffè Michelangiolo di Firenze, Castiglioncello, Piagentina, la Maremma e la Liguria.
www.amicimartinengo.it

 

Parma – Palazzo Dalla Rosa Prati
Van Gogh.
Multimedia e la stanza segreta
Fino al 23 giugno 2024
Una mostra capace di riprodurre digitalmente tutta la forza di Vincent Van Gogh e la sua arte che lo rende il genio che conosciamo. La scelta di presentare l’arte tramite l’utilizzo di tecnologie multimediali permette di amplificarne la forza comunicativa e di trasportare in un viaggio virtuale alla scoperta del pittore, dell’artista e dell’uomo. Un modo nuovo di vivere l’arte che ambisce a realizzare ciò che Van Gogh voleva fare con la sua arte attraverso il colore: allontanarsi dalla resa naturalistica per andare oltre l’immagine e rimandare a significati più profondi, più intensamente esistenziali.
www.navigaresrl.com

 

Forlì – Museo Civico San Domenico
Preraffaelliti. Rinascimento Moderno
Fino al 30 giugno 2024
La mostra ricostruisce il profondo impatto dell’arte storica italiana sul movimento preraffaellita britannico tra gli anni quaranta dell’Ottocento e gli anni venti del Novecento. Si tratta di un tema non ancora approfondito in Italia, che verrà indagato affiancando una consistente rappresentanza di modelli italiani alle opere britanniche: una sfida che questo progetto intende vincere grazie ai generosi prestiti concessi dai musei di tutta Italia. Inoltre, l’esposizione incuriosirà anche il pubblico anglofono mostrando, per la prima volta, opere di artisti italiani di fine Ottocento che si sono ispirati ai loro precursori britannici.
www.mostremuseisandomenico.it

 

Catania – Palazzo della Cultura
Miró – La gioia del colore
Fino al 7 luglio 2024
“Miró – La gioia del colore” raccoglie un centinaio di opere che coprono un arco temporale di circa sessant’anni (dal 1924 al 1981): dipinti, tempere, acquerelli, disegni, sculture e ceramiche, oltre ad una serie di opere grafiche, libri e documenti, provenienti da collezioni private italiane e gallerie francesi. Ad arricchire e ampliare il percorso espositivo dalla doppia lettura cronologica e tematica c’è anche una sezione fotografica e video che approfondirà alcuni aspetti della vita privata e pubblica dell’artista surrealista.
www.navigaresrl.com