Mostre – settembre


13Milano – Gallerie d’Italia – Piazza Scala
Painting is back.
Anni Ottanta, la pittura in Italia
Fino al 3 ottobre 2021
Uno sguardo inedito sulla pittura italiana partendo da un titolo che è già un paradosso, poiché la pittura in Italia in realtà non è mai tramontata. Ad oltre un quarantennio dai polimorfi e vitali anni Ottanta, la mostra propone, attraverso le 57 opere esposte, una prima disincantata visione degli accadimenti artistici e dei protagonisti di quel decennio che hanno provocatoriamente inteso la pittura come capacità felice e rapace di dipingere il mondo delle immagini con una vitalità nuova e che, da subito, ebbero una visibilità ed un immediato successo internazionali.
www.gallerieditalia.com

Urbino – Palazzo Ducale
Perugino. Il maestro di Raffaello
Fino al 17 ottobre 2021
Frutto della collaborazione tra la Galleria Nazionale delle Marche, la Regione Marche e il Comune di Urbino, curata da Vittorio Sgarbi, la mostra completa idealmente le celebrazioni per il quinto centenario della morte di Raffaello.
La mostra affronta, attraverso una ventina di opere, uno dei momenti più alti nella storia dell’arte rinascimentale. Perugino è uno dei maggiori maestri del suo tempo e dopo aver guidato il cantiere della Cappella Sistina, è in assoluto il più quotato.
Ma la mostra intende cogliere un momento particolare della sua vicenda artistica, quando gli equilibri del Quattrocento sono ormai alle spalle e Perugino è all’apice della carriera ed emerge nella sua stessa bottega il genio precoce del giovane
Raffaello.
www.perugino.vieniaurbino.it

Napoli – Mann Museo Archeologico Nazionale
Gladiatori
Fino al 6 gennaio 2022
Una grande mostra che presenta al pubblico l’evoluzione dell’arte gladiatoria nei suoi tratti salienti, dalle origini alle prime manifestazioni di età repubblicana, giungendo poi agli spettacolari giochi organizzati in epoca imperiale.
Le circa 150 opere che compongono il percorso di visita mostrano come l’attenzione per i giochi e per i loro protagonisti non fosse solo uno straordinario strumento di propaganda politica ma anche un tema radicato nell’immaginario collettivo. L’esposizione è arricchita da un nutrito apparato multimediale tra cui la ricostruzione virtuale della sequenza delle pitture, ormai perdute, che decoravano la balaustra interna dell’anfiteatro di Pompei.
www.mannapoli.it

Roma – Chiostro del Bramante
All About Banksy: Exhibition 2
Fino al 9 gennaio 2022
Circa 250 opere provenienti da collezioni private per scoprire tutto quel che si può sapere sull’artista sconosciuto più noto al mondo. Un percorso in cui scoprire opere realizzate dal 1999 fino al 2020, con sezioni sui temi fondamentali dell’artista: i primi Black Books, i tanti rats (topi) e poi la politica, la religione, il potere, la guerra, i diritti dell’infanzia, i fenomeni migratori, i rifugiati, l’ambiente, l’ecologia.
Banksy non riesce a far smettere di parlare di sé. Dall’ultima opera sulle mura del carcere di Reading (UK), dove fu detenuto Oscar Wilde, per denunciarne lo stato di abbandono dal 2013, fino all’asta milionaria a favore del sistema sanitario britannico, con l’aggiudicazione dell’opera Game Changer per 16,75 milioni di sterline.
www.chiostrodelbramante.it

 


Like it? Share with your friends!