Mostre #iorestoacasa


L’Aquila
Il Museo nazionale d’Abruzzo in virtual tour
Aderendo alla campagna lanciata dal MiBACT #iorestoacasa #laculturanonsiferma è possibile visitare da casa il Museo nazionale d’Abruzzo attraverso un viaggio virtuale interattivo e immersivo. Il catastrofico sisma del 6 aprile 2009 ha determinato la chiusura del Museo Nazionale d’Abruzzo, che era stato fino ad allora il principale della regione, per importanza storica e architettonica del contenitore. La nuova vita del Museo ha avuto inizio il 19 dicembre 2015, con la riapertura nel complesso architettonico dell’ex mattatoio comunale dell’Aquila, sito in Borgo Rivera, di fronte alla celebre Fontana delle Novantanove Cannelle.
www.musei.abruzzo.beniculturali.it

Pescara
Un tour virtuale della casa natale di G. D’Annunzio
La casa natale di Gabriele D’Annunzio sorge sul corso principale del centro storico di Pescara. Gabriele D’Annunzio nasce in questa casa il 12 marzo 1863. Vi trascorre l’infanzia fino all’età di undici anni quando, per proseguire gli studi, si trasferisce a Prato. Ci saranno successivamente brevi ritorni in Abruzzo per salutare la mamma. Al primo piano dell’edificio, il percorso di visita si snoda attraverso le prime cinque stanze facendo immergere il visitatore nell’atmosfera della casa ottocentesca con gli arredi, le suppellettili, i dipinti dell’epoca: uno scrigno di ricordi e di vissuto dell’infanzia del Poeta.
www.archimetria.it/vt/mobile/Museodannunzio_2018

Reggio Calabria
#iorestoacasa con il Mistero dei Bronzi di Riace
ll Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria partecipa sui canali social con il MiBACT alla campagna di solidarietà nazionale #iorestoacasa. Tra le diverse attività realizzate sul web sulla pagina Facebook è operativa la rubrica “Il mistero dei Bronzi”, per raccontare la storia e le storie dei meravigliosi Bronzi di Riace. I due capolavori dell’arte greca antica, maestosi e perfetti, sono, infatti, i protagonisti indiscussi della collezione archeologica museale. Ma tante sono le
domande, ancora senza risposta, sulle due eccezionali statue del V secolo a.C. naufragate nelle acque dello Stretto di Messina.
www.facebook.com/museoarcheologicoreggiocalabria

Modena
Mostra virtuale – La mostra infinita
Questa mostra virtuale ripercorre l’inizio della lunga storia della Biblioteca Estense, che trae il suo nucleo originario e fondamentale nella “libreria” dei marchesi d’Este. La mostra si apre con Niccolò III e i libri francesi, che appartengono alla tradizione del romanzo di cavalleria, di cui Ferrara diventa capitale di produzione e consumo; il percorso continua con Leonello e Guarino Veronese, personaggio di spicco del classicismo umanistico e giunge poi a Borso e alla sua Bibbia, il più raffinato ornamento del Signore mai realizzato in forma di libro. Il racconto si conclude con i volgarizzamenti dei classici per Ercole I e il suo Breviario, la più alta espressione della miniatura ferrarese all’inizio del secolo XVI.
www.palazzovescovile.it