A Roma il Festival dedicato alle colonne sonore dei film


La seconda edizione del Roma Film Music Festival apre con un “cine-concerto” unico nel suo genere, acclamato dal pubblico e dalla critica internazionale: la “Bugs Bunny at the Symphony”. L’evento di apertura di una rassegna che promette autentiche sorprese in un emozionante carosello tra musica e immagini.

“Se Mozart fosse in vita probabilmente scriverebbe anche per il cinema”. Così Marco Patrignani, amministratore delegato dei Forum Studios, apriva la prima edizione del Roma Film Music Festival, l’unico evento internazionale in Italia dedicato alle colonne sonore e a grandi protagonisti delle partiture e delle esecuzioni che hanno contribuito a rendere memorabili un’infinità di film nel mondo. L’idea del festival nasce e si sviluppa negli storici studi di registrazione fondati più di mezzo secolo fa dai pilastri della musica da film italiana e internazionale: Ennio Morricone, Armando Trovajoli, Piero Piccioni e Luis Bacalov. Ed è qui che è nata l’Orchestra Italiana del Cinema, unico ensemble sinfonico italiano dedicato esclusivamente all’interpretazione e all’esecuzione di colonne sonore. L’obiettivo dell’orchestra è promuovere in Italia e nel mondo lo straordinario patrimonio artistico e culturale della musica per il cinema. Dopo il successo della prima edizione, anche il Festival 2023 promette autentiche sorprese in un emozionante carosello tra musica e immagini, in programma dal 30 settembre all’8 ottobre. Appassionati, addetti ai lavori, compositori, musicisti e produttori: tutti insieme sotto il cielo della città universalmente riconosciuta come una delle capitali del cinema mondiale. In programma masterclass, workshop e, naturalmente, grandi eventi all’Auditorium Conciliazione, la prestigiosa sala concerti nel cuore di Roma, a due passi dalla Basilica di San Pietro. Nel mondo il gradimento delle colonne sonore è in costante crescita e, secondo le rilevazioni del 2022 realizzate dall’International Federation of the Phonographic Industry, il genere è al quinto posto tra i più ascoltati. La musica da film piace a tutte le età. Proprio per questo, il Roma Film Music Festival quest’anno apre il 30 settembre e il 1° ottobre con “Bugs Bunny at the Symphony” e non poteva esserci inizio più scoppiettante per il secondo appuntamento. Si tratta della prima esecuzione assoluta in Italia della “Bugs Bunny at the Symphony”, una irresistibile carrellata tra i più iconici e amati cartoni animati “Looney Tunes” della Warner Bros, proiettati sul grande schermo, con le partiture originali ispirate ai grandi capolavori della musica classica. I brani saranno eseguiti in perfetto sincrono dagli oltre 70 elementi dell’Orchestra Italiana del Cinema diretta dal Maestro George Daugherty, ideatore del format insieme a David Ka Lik Wong. Il famoso coniglio e la sua inseparabile carota in tour per salutare insieme al pubblico i 100 anni della Warner Bros, fondata il 4 aprile del 1923. Festeggiamenti globali in tutto il mondo celebreranno l’impareggiabile secolo di narrazione, musica e innovazione tecnica. Le avventure di Bugs Bunny, Daffy Duck, Willie Coyote e Beep Bee, Silvestro e Titti e altri personaggi sono state costruite sulle esilaranti musiche di Carl Stalling e Milt Franklyn, ispirate – solo per citare alcuni maestri – a Wagner, Rossini, J. Strauss e Donizetti. Per i più piccoli, quindi, è il concerto perfetto per accendere passione e curiosità verso la musica sinfonica. Un concerto che entusiasmerà anche i più grandi: “Bugs Bunny On Broadway” ha debuttato nel 1990 al Gershwin Theatre di Broadway registrando il tutto esaurito e, insieme al sequel “Bugs Bunny at the Symphony”, da allora ha riscosso il plauso della critica e il tutto esaurito in tutto il mondo, con un pubblico di oltre 2 milioni di persone. Al Roma Film Music Festival la grande musica e il grande cinema andranno anche all’arrembaggio: il Capitano Jack Sparrow e la sua ciurma arriveranno sul palco dell’Auditorium Conciliazione per una prima assoluta italiana dedicata a “Pirati dei Caraibi – La maledizione della Prima Luna”. Il film, campione di incassi, ha rivoluzionato il genere piratesco, per l’innovazione della storia e la travolgente colonna sonora composta da Klaus Badelt, curata nei capitoli successivi da Hans Zimmer. I 100 elementi dell’Orchestra Italiana del Cinema diretti dal Maestro Ludwig Wicki – indiscussa autorità di questo genere di concerti – eseguiranno, anche in questa occasione in perfetto sincrono, le musiche mentre sul grande schermo verrà proiettato l’intero film in alta definizione e in lingua italiana. L’appuntamento è in programma il 6 e il 7 ottobre, per festeggiare i 20 anni dalla realizzazione del film ma soprattutto il centenario della Disney. Non mancheranno altri grandi classici prodotti dall’Orchestra Italiana del Cinema, musiche acclamate dalla critica, che includono il film di Russell Crowe “Il Gladiatore” – già eseguito al Circo Massimo di Roma, il luogo storico in cui si svolgeva la storia originale – così come altre esibizioni già eseguite in Italia, Cina e nel mondo di tutti i film di “Harry Potter”, “Titanic”, “Guerre Stellari” e molti altri. Emozionanti e originali concerti multimediali che abbinano una grande orchestra a proiezioni di suggestive creazioni visive, che saranno anche riprodotte direttamente sulle facciate di edifici storici o all’interno di prestigiosi teatri.

Credit photo Ianniello

Comments

comments